Le pensioni di aprile saranno pagate in anticipo


Il calendario di pagamento delle pensioni subisce un’importante modifica per effetto dell’emergenza Coronavirus. Le pensioni che avrebbero dovuto essere pagate a partire dal primo giorno bancabile del prossimo mese, cioè dal 1° aprile 2020, saranno anticipate a partire dal prossimo 26 marzo.

Lo ha annunciato oggi il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, intervenendo nella trasmissione televisiva Tagadà, in onda su La7. “Insieme a Poste e ad Inps, stiamo anticipando al 26 marzo il pagamento delle pensioni, scaglionandolo fino al 1°aprile”, riporta ora l’agenzia stampa Adnkronos.

Il provvedimento riguarderà i trattamenti pensionistici, gli assegni, le pensioni e le indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, le rendite vitalizie dell’Inail.

Ora si attende il comunicato dell’Inps per confermare l’emissione dei mandati di pagamento nelle nuove date di calendario stabilite. Per chi ritirerà la pensione in contanti allo sportello, è prevedibile che ci saranno limitazioni nell’afflusso all’interno degli uffici postali, in aderenza alle disposizioni per evitare assembramenti e mantenere la distanza interpersonale.

Fonte: Laleggepertutti.it